lunedì 29 febbraio 2016

Review Il manifesto della felicità di Lucy-Ann Holmes

Buonasera, avid readers! Stasera doppia recensione di un libro uscito lo scorso ottobre e che mi ero ripromessa subito di leggere, ma chissà come è finito nel dimenticatoio e l'ho riscoperto cercando un libro per una challenge a cui partecipo. Andiamo a conoscere Fanny! 

Editore: Fabbri Editori
Genere: Chick-lit

Sono anni che Fanny si attiene quotidianamente a una stretta regola di vita, il Manifesto della Felicità, compilato dalla sua migliore amica sotto forma di decalogo: telefona a un’amica, annota i lati positivi della giornata, fatti dei regali, sorridi agli sconosciuti, fai una buona azione, guarda meno TV. Ed è proprio grazie al manifesto che Fanny ha incontrato il futuro sposo Matt, bellissimo e affascinante, ma un po’ troppo devoto alla carriera. Un giorno a sconvolgere la vita di Fanny arriva sua madre, un vero e proprio tornado inarrestabile. E come se non bastasse, c’è un ragazzo nuovo che le fa battere il cuore come Matt non fa più da tempo… Esiste davvero una regola per salvarsi dai disastri in amore?




La storia è originale, diversa dal solito, non si concentra su una storia d'amore, ma sulla protagonista, Fanny. Fanny in passato ha sofferto di depressione e a starle vicina c'è stata la sua amica Philippa, colei che le ha scritto dieci punti da seguire ogni giorno per essere felice, infatti da qui ecco il titolo per una volta davvero azzeccatissimo. 
Fanny è una donna solare, allegra, ironica, cerca sempre di seguire questi punti della felicità e ogni giorno fa qualcosa per gli altri, rendendo così la sua giornata migliore. Il rapporto con la sua migliore amica è stupendo, condividono ogni cosa ed è divertente leggere i loro dialoghi, sono un continuo botta e risposta, frasi completate a vicenda con una velocità impressionante che mi ha tenuta incollata alle pagine finché non finiva il discorso. Sono la coppia vincente di questo libro, di questo ne sono certa. Tutte vorremmo un rapporto così speciale, qualcuno che ti spalleggia e ti accompagna anche nei momenti bui, ma anche qualcuno che quando stai per commettere l'errore più grande della tua vita non sta in silenzio e ti dice chiaro e tondo che stai per fare una grande cavolata. Fanny è fidanzata con Matt, un uomo dedito al lavoro, arrogante e che cerca sempre di prevalere su Fanny. Fin da subito è il personaggio di cui diffidare, non si può provare nessuna emozione per lui se non indifferenza e la speranza che ci sia il meno possibile. L'autrice per fortuna ha avuto pietà di noi lettrici e ci ha regalato anche un personaggio maschile da ammirare e di cui innamorarsi perdutamente, ma non essendo un libro concentrato su un rapporto d'amore, è stato abbastanza in disparte. 
La prima parte del libro l'ho adorata, molto originale e fresca, ma dalla metà in poi ha iniziato a non convincermi in alcune parti. Fanny non mi ha più convinta, si sono susseguiti troppi avvenimenti e non sono riuscita a farmi trasportare dal racconto. In particolare il finale mi ha lasciata stranita e insoddisfatta, viene sganciata una bomba e poi una riga dopo il libro si conclude, così mi sono ritrovata con un grande punto interrogativo davanti agli occhi. 
Non è un libro che boccio o posso dire di non aver apprezzato per nulla, ma la narrazione sembra quasi suddivisa in due parti e soprattutto verso il finale mi sarei dovuta commuovere, invece ho letto tutto abbastanza passivamente. Un gran peccato perché per i primi capitoli pensavo davvero mi sarebbe piaciuto moltissimo. 
Lo consiglio a chi vuole una storia fresca, poco concentrata sui rapporti d'amore, ma più sulla ricerca della felicità, della sicurezza e di un equilibrio interiore. Forse sono l'unica ad aver avvertito uno stacco e aver diviso il libro in due parti, a voi potrebbe piacere allo stesso modo. 
Fatemi sapere cosa ne pensate e se lo avete letto, ho davvero bisogno di un confronto, readers! 
Un bacio! 

16 commenti:

  1. Ciao Jess! <3 Stavo cercando recensioni su questo libro (oggi è in offerta sul Kindle) ed ecco che trovo la tua! Ahahah, penso che potrei dargli un'occasione per quello che costa, visto che la mia paura era proprio che fosse un romance di quelli melensi u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adele! <3 Se lo prendi sono molto curiosa di sapere che ne pensi appena lo terminerai ^-^

      Elimina
  2. Nonostante la tua recensione piuttosto positiva (finale a parte è-é), questo libro non riesce a convincermi.
    Ma è uno stand-alone o prosegue? Se è uno stand-alone, quel tipo di finale lo odio èwé quello che ti sgancia la bomba all'improvviso e poi... fine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è uno stand alone, quindi questo finale proprio non ci stava >.<

      Elimina
  3. Ciao! Questo non lo conoscevo, ma la tua recensione mi ha incuriosita... mi spiace per la parte finale (e ammetto che mi ha fatto un po' storcere il naso) ma tutto sommato sembra una cosa un po' diversa dal solito :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente è diverso dal solito, ma la seconda parte del libro mi ha davvero lasciata sconcertata :/

      Elimina
  4. Sembra carinissimo questo libro
    Cero non è mai facile raggiungere la felicità - e di solito la vera felicità è questione di attimi.magnifici attimi di gioia
    Grazie per avermi fatto conoscere questo libro
    Un saluto, buon pomeriggio, migliore continuazione di settimana ed ottimo mese di marzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per aver letto la recensione ^.^
      A presto!

      Elimina
  5. Ciao Jes! Tempo fa volevo leggere questo libro poi ho letto qualche recensione che non mi ha convinto perciò ho lasciato perdere e l'ho tolto dalla lista. Nemmeno la tua recensione mi ha particolarmente entusiasmato. Ho bisogno di una lettura completamente bella non solo la prima parte ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Violet, è proprio quello che mi è successo a me, lo volevo leggere e poi è finito nel dimenticatoio xD
      Infatti non è un libro che consiglierei a chiunque =)

      Elimina
  6. Anch'io penso che il finale è stato un pò frettoloso, però il libro mi è piaciuto. Mi piace molto il messaggio che manda il cui titolo è un pò un riassunto generico. E' uno di quei libri che esprimono appunto felicità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il finale è davvero molto molto frettoloso, soprattutto per uno stand alone :/ Sicuramente di positivo il libro ha questo manifesto della felicità =)

      Elimina
  7. Io l'avevo preso in lingua tempo fa, avevo sfogliato una manciata di pagine e poi l'avevo rimesso in libreria perchè non era il momento giusto per leggerlo. Non so, non mi convince completamente, ma voglio dargli una seconda occasione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alla mia amica è successa la tua stessa identica cosa, solo che ora lo ha depennato dalla lista lol
      Se lo leggerai passa a dirmi che ne pensi, sono curiosa =)

      Elimina