lunedì 15 maggio 2017

Review Nel tuo respiro e Ogni tuo battito di Sophie Jackson

Ciao, avid readers! A proposito di recensioni arretrate non mi sono scordata di questi due libri, Nel tuo respiro e Ogni tuo battito, rispettivamente il secondo e il terzo della serie A pound o flesh. Questa trilogia è iniziata con A fior di pelle che mi è piaciuto molto e così mi sono fatta grandi aspettative per i seguiti, che purtroppo non si sono avverate. Ho scritto due recensioni brevi di entrambi almeno non avrei rimandato all'infinito, quindi ci leggiamo sotto!

Serie: A pound of flesh 
1. A fior di pelle
1.5. Love and always
2. Nel tuo respiro
2.5 Fate and forever
3. Ogni tuo battito
Editore: Fabbri
Genere: Contemporary romance 

Per Max la battaglia è una sola: liberarsi del passato, dimenticare il dolore e tentare di andare avanti. La vita non ci è andata piano con lui: la donna che amava lo ha lasciato, ha perso un figlio e lui ha finito per perdersi nel buco nero della droga e della disperazione. Ma ora Max vuole guardare avanti e, dopo un faticoso percorso di disintossicazione, è un uomo nuovo, che conosce i suoi lati più oscuri e sa dominare la fame che ha dentro, grazie soprattutto all'arte, sua unica ragione di vita. Quando incontra Grace, radiosa, dolce, appassionata di pittura, Max sembra aver trovato la felicità. Ma cosa nasconde la ragazza dietro la sua apparente serenità? Perché il suo passato è un mistero inespugnabile?

Max è un personaggio comparso abbastanza nel primo libro, migliore amico di Wes e dipendente dalla droga, ha un passato segnato dalla depressione e dalle perdite, quindi la sua valvola di sfogo è sempre stata la dipendenza. La sua storia inizia proprio con il suo percorso di riabilitazione, prima nella clinica e poi nella vita quotidiana, due mondi opposti e soffocanti per diversi motivi. Max vuole rimettersi in carreggiata e seguire la nuova strada lontano dalle dipendenze, ma è anche confuso e non sa cosa vuole fare nel futuro, così si prende una pausa dalla sua vita a New York e va a lavorare nella ditta dello zio. Proprio qui incontrerà Grace, una donna che sta cercando di ricostruire la sua vita da zero, avere un nuovo inizio. Sia Max che Grace hanno molti demoni da superare, in particolare Max che sembra ancora attaccato al passato. La loro relazione inizia in modo particolare, la loro amicizia si evolve ma nessuno dei due è pronto ad affrontarne le conseguenze, soprattutto Max. 
Se il passato torna a bussare alla porta non devi mai aprirgli. Non ha mai niente di nuovo da dire.
L'intera storia è basata sulle seconde occasioni, su quanto nella vita si possa sbagliare e ritrovarsi in situazioni precarie ma vedere comunque uno spiraglio di luce in fondo al tunnel, se lo si desidera. Per entrambi è una chance sia nei confronti della vita che dell'amore, e segna anche quanto con i cambiamenti derivi anche un amore diverso, più maturo e consapevole. Questo lato della storia l'ho apprezzata, ma allo stesso tempo manca quel colpo di scena, quel ritmo più serrato che fa venire il batticuore e impedisce al lettore di chiudere il libro. Non posso dire sia una storia banale o noiosa, però manca quel qualcosa in più che ho sentito nel primo libro. 


Serie: A pound of flesh 
1. A fior di pelle
1.5. Love and always
2. Nel tuo respiro
2.5 Fate and forever
3. Ogni tuo battito
Editore: Fabbri
Genere: Contemporary romance 

Riley Moore, ex-detenuto, è finalmente riuscito a farsi una nuova vita a New York, ma proprio quando tutto sembra andare per il meglio, riceve una telefonata da casa: suo padre è in punto di morte. Costretto per la prima volta dopo 5 anni a fare ritorno nel Michigan, Ryley dovrà fare i conti con il passato che credeva di essersi lasciato definitivamente alle spalle. E in particolare con una ragazza, Lexie Pierce, l'unica di cui si sia mai davvero innamorato. I due, per quanto cerchino di evitarsi, non potranno a lungo ignorarsi e soprattutto ignorare i propri sentimenti. Perché anche Lexie, nonostante si mostri diffidente e gli nasconda da anni un segreto, non lo ha mai dimenticato.

Riley è uno di quei personaggi secondari di cui avevo rimosso l'esistenza nel primo libro, di lui si sapeva poco e solo nel precedente si inizia a conoscere meglio. È la personalità più esplosiva del gruppo ed è anche l'unico ad avere un grande rammarico riguardo il passato, una perdita che continua a sentire ed è anche l'ora di farci i conti. La sua vita è cambiata molto a causa dell'amore, da ragazzo ligio al dovere e dedito a Lexie cambia, la delusione lo porta a imboccare una strada ricca di incidenti di percorso e ad allontanarsi dalla sua famiglia. Ma ora deve tornare a casa e Lexie è proprio lì  con un segreto importante da svelare.
Lexie e Riley hanno un passato e un presente, una relazione rovinata dalla loro inesperienza nell'affrontare i problemi. Lexie ha passato molto tempo chiusa in se stessa, segnata dalla depressione e questo ha influito nel suo rapporto con Riley. Tutta la storia viene ambientata nel presente e si hanno solo piccoli scorci del loro passato insieme e degli avvenimenti che hanno portato alla loro rottura; è il libro che si presenta come il più corto dei tre e, purtroppo, anche quello che mi è piaciuto di meno, avrei preferito più approfondimenti sul loro passato e qualcosa di più coinvolgente nel presente, il segreto è abbastanza banale e il solito mezzo per aggiungere qualcosa alla storia. Non è di certo un brutto libro o una lettura impossibile da portare a termine, ma anche qui manca qualcosa in più che ho avvertito nel primo libro, proprio come mi è successo per il secondo. 

In definitiva è una trilogia che non mi è dispiaciuta, sono state letture piacevoli ma il primo rimane il mio preferito, la lettura più coinvolgente e originale, quindi se dovessi dare un consiglio a chi vuole leggere la serie vi direi sicuramente di acquistare il primo e decidere in base agli estratti se proseguire la lettura dei successivi. 
Voi cosa ne pensate, readers? Li avete letti?
A presto!  

2 commenti:

  1. Ciao Jess,
    anch'io ho amato tantissimo il primo di questa triologia. Gli altri due li devo ancora leggere ma ovviamente ce l'ho in lista

    RispondiElimina
  2. Ciao Jess! Sento che la Jordan può essere un'autrice che mi piace, anche se non ho ancora avuto modo di leggerla. Ammetto però che della serie mi ispira molto di più il secondo volume rispetto agli altri... vedremo ;)

    RispondiElimina