lunedì 18 gennaio 2016

Review Mangia Prega Ama di Elizabeth Gilbert

Ciao, avid readers! Ultimamente mi sono iscritta a molte, molte challenge e non so neanch'io se riuscirò a portarle a termine, principalmente perché noto che le indicazioni su cosa leggere non mi calzano a pennello, sono uno spirito libero nella lettura quindi leggo un po' quello che mi capita sotto mano e di cui sono molto curiosa. Detto questo spero di portare a termine almeno le più semplici! 
Il libro di oggi è uscito qualche anno fa ed è stato tratto anche un film abbastanza famoso con Julia Roberts come protagonista. Pronti a immergervi in luoghi esotici e guardare attraverso gli occhi di un turista il nostro paese?

Editore: Rizzoli
Genere: Autobiography, Memoir

Liz è bella, bionda, solare; ha una grande casa a New York, un matrimonio perfetto, un lavoro invidiabile. Eppure, in una notte autunnale, si ritrova in lacrime sul pavimento del bagno, con l'unico desiderio di essere mille miglia lontana da lì. Quella notte, Liz capisce di non volere niente di tutto quello che ha, e fa qualcosa di cui non si sarebbe creduta capace: si mette a pregare. Come reagireste se Dio (o qualcosa che gli assomiglia) venisse a toccarvi il cuore e la mente, non per invitarvi alla pazienza e alla rassegnazione, ma per dirvi che avete ragione, quella vita non fa per voi? Probabilmente fareste come Liz: tornereste a letto, a pensarci su. A raccogliere le forze, perché il bello deve ancora venire. Un amarissimo divorzio, una tempestosa storia d'amore destinata a finir male e, in fondo, uno spiraglio di luce: un anno di viaggio alla scoperta di sé. In questo irresistibile diario-confessione, Elizabeth Gilbert ci racconta le tappe della sua personalissima ricerca della felicità: l'Italia, dove impara l'arte del piacere, ingrassa di 12 chili e trova amici di inestimabile valore; l'India, dove raggiunge la grazia meditando in compagnia di un idraulico neozelandese dal dubbio talento poetico; e l'Indonesia, dove uno sdentato sciamano di età indefinibile le insegna a guarire dalla tristezza e dalla solitudine, a sorridere e a innamorarsi di nuovo. "Mangia prega ama" è la storia di un'anima irrequieta, con cui è impossibile non identificarsi.

Questa storia è una biografia, è la vita dell'autrice raccontata con le sue parole e attraverso i suoi occhi vediamo molti luoghi da lei visitati. Tutto inizia quando un giorno capisce che si sente legata ad una vita che non riconosce più, in un matrimonio che non è più perfetto e desidera altro, vuole riscoprire se stessa e fare qualcosa per stare bene. Così decide di intraprendere un viaggio, parte dall'America e vola in Italia, si innamora della nostra cucina, della storia del nostro paese e conosce persone interessanti, si immerge nella cultura italiana. Ma il suo viaggio non è finito, non ha ancora trovato se stessa e quindi prosegue per l'India, dove entra in contatto con il suo spirito, la religione e la preghiera. Ancora manca qualcosa e fa un'altra tappa che le cambierà per sempre la vita: Bali. Qui la sua vita cambierà per sempre e conoscere una persona che sarà molto importante per lei. 
Non ho amato in modo particolare questo libro, però mi è piaciuta la forza di Elizabeth di mollare tutto, discostarsi dalla vita che ormai le stava stretta e viaggiare, fare nuove esperienze senza guardarsi indietro. Mi ha trasmesso molta indipendenza, per una volta una donna racconta cosa è stato per lei fare affidamento solo su se stessa e cambiare tutto ciò che prima non le piaceva della sua quotidianità, in particolare immergersi nelle culture straniere senza pregiudizi e cercando di assorbire qualsiasi cosa. 
Ovviamente film e libro hanno qualche diversità, il film non è proprio fedele, però è comunque molto carino da vedere. 
Consiglio questo libro a chi vuole leggere una storia di vita, una lettura lenta e piacevole senza particolari pretese, solo un esempio di forza per far capire che c'è sempre tempo di fare nuove esperienze e cambiare la strada che stiamo percorrendo.
Voi lo avete letto? Fatemi sapere! 
Buona serata, readers! 

22 commenti:

  1. Ho sentito tanto parlare di questo film e anche del libro ma sinceramente non mi ha mai coinvolta più di tanto e penso di restare ancora di questo parere.
    Detto questo ti capisco benissimo quando dici che sei uno spirito libro riguardo ai libri da leggere, anch'io sono così

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, non è uno dei migliori libri letti, è solo diverso ed essendo una biografia mi risulta molto difficile criticarlo =)

      Elimina
  2. Spirito libero della letteratura XD

    RispondiElimina
  3. Ho letteralmente odiato questo libro! Odio ammetterlo. Avevo tutte le buone intenzioni per apprezzarlo ma... sin dalle prime pagine è risultato noioso e, a tratti, anche irritante. Peccato :(
    Il film, invece, è ancora da recuperare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è vero, è molto lento e ci sono momenti noiosi, ma come ho detto sopra in un commento essendo una biografia mi riesce molto difficile muovere delle critiche, sicuramente è un libro diverso =)
      Il film si discosta in molte parti, ti consiglio di guardarlo per completare il cerchio della storia =D

      Elimina
  4. Ciao :D Io ho visto il film e mi era piaciuto abbastanza... Anche io amo leggere quello che mi dice il cuore e per questo difficilmente mi iscrivo a una challenge XD
    -Aranel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Hai ragione, infatti non so neanch'io perché mi sono iscritta a così tante, mi ispiravano così tanto xD

      Elimina
  5. Ora capisci perchè non mi iscrivo alle challenge? XD (oltre alla mia svogliatezza di partecipare LOL)
    Credo di essere una delle poche che non ha ancora visto il film, anche se mi ha sempre un pò incuriosita.
    Il libro non è proprio il mio genere ma credo che se mai lo leggerò, dato che comunque il genere non mi dispiace, sarà tra qualche anno :3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, hai ragione, ma non puoi farmi sentire sola, devi iscriverti ad almeno una è.è <3

      Elimina
    2. Siamo proprio quella cosa del "se cadi tu cado anch'io"? Quindi se tu fai una cosa, anche solo per non sentirti sola(che gioco di parole X"D) io lo dovrei fare per non farti sentire sola? AHAHHAHAHHAHA
      Daaaaaai, ho visto una challenge dove dovevi leggere almeno un libro con un animale protagonista... io non leggo fiabe! X"D Le guardo se mai ahahhahaha

      Elimina
    3. Esatto, non te la puoi scampare, sempre insieme, anche nelle sfighe ahah
      Eh va beh anch'io salterò quella parte ù.ù

      Elimina
    4. No okay, con le sfighe siamo proprio ANIME GEMELLE!(anche se noi lo siamo sempre ù,ù) AHHAHAHAHAHAHAH
      E va bene dai, ora mi rivedo per bene le challenge e ne scelgo una! XD

      Elimina
    5. Ahahah infatti!
      Brava, così si fa <3

      Elimina
  6. Ciao! :) Complimenti per la recensione, mi ci ritrovo parecchio :) Il film non l'ho visto (e sinceramente, non credo che lo vedrò) però il libro l'ho letto. Non mi ha fatta impazzire ed è una lettura che alla fine è caduta nel dimenticatoio, ma anch'io ho comunque apprezzato la forte indipendenza e il coraggio della protagonista :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie <3
      Sì, penso sia il punto forte del libro/film =)

      Elimina
  7. Non ho mai letto il libro, e a dire il vero l'ho scoperto quando è uscito il film.. ho visto quest'ultimo ma non mi ha entisiasmato molto.
    L'ho rivisto una seconda volta e mi ha colpito di più.
    Il libro l'ho scartato perchè una volta visto al cinema, la lettura non sarebbe più coinvolgente come leggere qualcosa di cui non si conosce il finale..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisco, a volte non ha lo stesso impatto che leggere un libro di cui non si sa nulla =)

      Elimina
  8. Non ho nè mai letto il libro nè visto il film, ma la storia mi incuriosisce parecchio: l'autrice è stata davvero coraggiosa, un viaggio in solitaria così lungo ti cambia sicuramente nel profondo!! Certo, magari leggere il suo libro sarà talvolta ripetitivo, ma quasi tutte le biografie sono così, a me alla fine non dispiace!!
    Credo che lo leggerò prima o poi!!
    Per le Challenge io non mi pronuncio, ho aderito a 5 di esse, ma a me servono per decidere quale libro iniziare, sono un'eterna indecisa e almeno così la scelta è ridotta a meno titoli!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo, la cosa migliore del libro è proprio il coraggio di buttarsi in questa avventura. Più che ripetitivo capitano momenti noiosi, ma infatti come dici tu le biografie solitamente sono così, quindi concordo!
      Anch'io a 5 ç.ç Sono disperata, non so come farò a tenermi in pari xD

      Elimina
  9. Capisco perfettamente il "disagio" nelle challenge, anche io sono uno spiritico libero nella lettura e spesso faccio fatica a leggere qualcosa che non mi si addice - o che in quel momento non ho la testa e il mood giusto per farlo.
    Non ho letto questo libro, ma ho visto il film e l'ho trovato carino. Sono d'accordo con te: il bello della storia è proprio il coraggio avuto dalla protagonista di mollare tutto per trovare se stessa e vivere una vita migliore.
    Sei stata delicatissima in questa recensione, davvero bella. ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io più per il problema del genere è che in ogni momento mi ritrovo ad essere ispirata per quel determinato libro e finché non lo leggo mi rimane in testa xD
      Hai capito esattamente il mio pensiero =)

      Elimina