domenica 13 settembre 2015

Review Aflame di Penelope Douglas

Buonasera, avid readers! Finalmente torno con una recensione di un inedito, anche se tra qualche mese arriverà anche da noi, e si tratta di Aflame, l'ultimo romanzo della serie The Fall Away di Penelope Douglas. Aflame conclude le vicende di Jared e Tate, ma tutti i personaggi della serie fanno parte del libro, quindi se i vostri preferiti sono Jax e K.C, oppure Fallon e Madoc non preoccupatevi, sono molto presenti!   


Serie: The fall away
1. Mai per amore
2. Da quando ci sei tu
3. La mia meravigliosa rivincita 
4. Falling away
5. Aflame
Editore: Newton Compton
Genere: New adult

La situazione si è capovolta. Ora ho io il potere ed è il suo turno di implorare. 
Tutti vogliono essere me. 
Forse è l'ondeggiare della mia gonna o il modo di far schioccare i capelli, ma non mi interessa. Anche se la loro attenzione è l'ultima cosa che voglio, non riesco a smettere. Domino la pista, la velocità rimbomba nelle mie ossa e il vento e la folla gridano il mio nome.  
Sono lei. L'automobilista. La regina della corsa. E sto sopravvivendo, qualcosa che lui non pensava avrei fatto. 
Tutti parlano ancora di lui. Hai visto Jared Trent alla tv? Cosa ne pensi della sua ultima gara, Tate? Quando tornerà in città, Tate?
Ma mi rifiuto di interessarmi troppo. Perché quando Jared tornerà a casa, non sarò qui.
Tatum Brandt se n'è andata. Io sono una persona nuova. 

Quanti di voi dopo aver saputo che Tate e Jared si sarebbero lasciati sono stati presi dal panico e dalla smania di avere Aflame tra le mani? Mi dichiaro colpevole! Ho iniziato questo libro con molte aspettative perché amo questa serie e Jared e Tate rimangono i personaggi che più ho amato, ma temevo anche che un altro libro avrebbe rovinato la loro storia, dato che non lo ritenevo necessario. Mai per amore si era concluso nel migliore dei modi, non aveva punti in sospeso, però Jared e Tate dovevano ancora maturare. Così eccoci arrivati ad Aflame
Il libro inizia con Jared e Tate già separati, non hanno mantenuto nessun rapporto e non sanno praticamente più nulla l'uno dell'altra. Jared è stato emarginato anche dal suo migliore amico Madoc, che nella vicenda ha deciso di appoggiare Tate e dare a lei il suo supporto. Jared deve tornare in città perché sua madre sta per avere un figlio, quindi da buon fratello maggiore non può non essere presente alla nascita della sorellina. La madre lo rassicura sull'assenza di Tate, così lui torna nella loro città e la realtà gli viene sbattuta in faccia: molte cose sono cambiate. 
La Tate che conosciamo è cambiata, così come Jared, entrambi sono cresciuti. Fin dal loro primo incontro è chiaro che entrambi hanno ancora molto da dirsi, tutto tra loro è rimasto in sospeso. Tate non è disposta a farsi ferire ancora da Jared, non vuole avere nulla a che fare con lui, non vuole più soffrire e avere aspettative perché inevitabilmente lui finisce per deluderla. 
A dieci anni Jared era mio amico. A quattordici, mio nemico; a diciotto, il mio amante; e a venti, il mio cuore spezzato.  
Jared è il personaggio che a mio parere è maturato più di tutti. Ha fatto passi da gigante, ha saputo accantonare i rancori passati e costruirsi una vita, una carriera che ama e inseguire le sue passioni: correre professionalmente e insegnare ai ragazzini il suo stesso sogno. Ma non è felice, non è soddisfatto sotto tutti i punti di vista, non può condividere tutto questo con Tate ed è come se il suo sogno realizzato non fosse completo. Gli basta guardarla negli occhi un solo istante dopo due anni per capire che è lei, la lei che rivuole nella sua vita, la lei che farà sempre parte dei suoi sogni.
Ogni respiro, ogni bacio, ogni sorriso, ogni lacrima, tutto riguardo lei era mio.  
Per Jared non sarà facile recuperare il suo rapporto con Tate. Lei ha costruito un muro spesso e impenetrabile, un muro mai esistito tra loro, e Jared dovrà scavalcarlo e insegnarle di nuovo a fidarsi di loro. 
Fin da subito i loro incontri sono accesi, quasi come ai tempi di Mai per amore, ma in una forma più matura se si può dire. Sicuramente mi sono mancati entrambi ai tempi dell'inizio del loro rapporto, i diverbi di Aflame non sono al livello del precedente, ma Jared continua a farsi amare da noi lettori e non si può non provare empatia per Tate, anche se personalmente l'ho apprezzata molto più nel primo libro della serie. 
Jared conosce un modo per avvicinarsi a Tate, l'unico che ha sempre funzionato: colpirla nel vivo, ma quando ci si ritrova davanti un'altra persona rispetto a quella che ci aspettavamo,  l'approccio che ha sempre funzionato può fare acqua da tutte le parti. Jared e Tate riescono a confrontarsi molto meglio più su un terreno neutro, quando si parlano con il cuore in mano, e Jared capirà presto che la chiave per risolvere tutto è proprio questa e non cercare di raccogliere le sfide di Tate.
Non faccio cose che non voglio fare. E anche così, senza di te nella mia vita, non sono felice. Nel bene o nel male, sei stato l'altra mia metà dall'età di dieci anni, e non posso immaginare un futuro di cui tu non fai parte. Sei l'amore della mia vita. 
Jared l'ho apprezzato molto, ho visto la crescita del suo personaggio meglio che di tutti gli altri. Il suo cambiamento non gli ha fatto perdere quelle sfumature del suo carattere che noi lettori adoriamo, in particolare l'assoluta devozione che ha per Tate, pur commettendo continui errori il suo punto d'arrivo è sempre lei.
Vent'anni e non ho ancora smesso di volerti, Tate. Non per un solo giorno sono stato libero di te. Voglio tutto. Voglio che finisci la scuola. Voglio un matrimonio con con i nostri amici e familiari. Voglio una casa e voglio dei figli nostri, Tate. 
Se all'inizio ero titubante di un secondo libro su questa coppia, a fine libro ho capito che in effetti Jared era l'unico personaggio che ancora non aveva intrapreso una vera e propria strada, c'erano cose in sospeso che doveva risolvere. Eppure nella mia recensione c'è un ma... Nonostante abbia apprezzato il libro, gli ultimi capitoli mi sono sembrati troppo, quel troppo che stroppia, nel senso che pur trovandoli belli mi è sembrato non in linea con la serie voler descrivere a tutti i costi gli eventi successivi per tutti i personaggi. Forse non mi sono spiegata molto bene, non voglio spoilerare nulla, quindi le mie parole saranno più chiare per coloro che hanno letto il libro o quando lo leggerete capirete la mia piccolissima critica. Avrei preferito più parti di Jared e Tate che fanno scintille con il loro carattere esplosivo e un piccolo punto sul passato di Jared, che capitoli più superflui. 
Nonostante tutto la serie si è conclusa senza delusioni, non ha lasciato nessuno con il fiato sospeso e ho apprezzato tutti i personaggi. 
Ho cercato di contenere gli spoiler più incisivi della storia nella recensione, spero di esserci riuscita! 
A presto, readers!

11 commenti:

  1. La curiosità mi sta uccidendo!! Devo leggere questo libro al più presto... volevo aspettare l'uscita in italiano di Falling away e poi leggere questo in lingua ma dopo aver letto la tua recensione non credo di riuscire ad aspettare... devo iniziarli subito!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda io ho fatto uno strappo alla regola e mi sono letta prima Aflame! Ti posso dire che c'è qualche accenno sulla storia di Jax e K.C., più che altro un piccolo particolare che solo leggendo il loro libro si può capire a pieno, ma Aflame si può leggere tranquillamente perché si concentra su Jared e Tate, in più a fine libro chiude il cerchio di tutti i personaggi. Insomma non ci sono spoiler eclatanti su Falling away, quindi si può invertire l'ordine =)

      Elimina
    2. Allora se mi dici così ci faccio davvero un pensierino!!!! ^_^

      Elimina
    3. Assolutamente, vai tranquilla e leggila anche se manca Falling away =D

      Elimina
  2. Ma quando esce in Italia? (Aflame intendo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Non si sa una data precisa, ma penso che tra un po' verrà detto qualcosa. Solitamente passano dai 4 ai 6 mesi da un libro all'altro =)

      Elimina
  3. Ma quando esce in Italia? (Aflame intendo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Jess eccomi qui ora che l'ho letto!
    Verso gli ultimi capitoli ho un pò storto il naso perchè non mi è piaciuta tutta questa cosa veloce degli eventi, però nel complesso mi ritrovo daccordo con te. Ho apprezzato molto questo finale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Infatti, gli ultimi capitoli li ho trovati un po' forzati, ma nel complesso è stata una bella conclusione =)

      Elimina