mercoledì 10 gennaio 2018

Top 6 letture migliori del 2017 | Buoni propositi per il 2018

Buongiorno, avid readers! Innanzitutto buon anno in clamoroso ritardo! Spero abbiate passate delle belle vacanze e che il 2018 vi porti tante novità e soddisfazioni personali!
Da quanto tempo non pubblico un post?! Purtroppo la mia promessa di tornare a pubblicare con costanza è stato rimpiazzato da alcuni problemi personali che solo ora sono riuscita a risolvere, quindi spero davvero ora di poter essere più costante e iniziare a portare sul blog tanti nuovi contenuti che mi auguro possano incuriosire e interessare. 
Inoltre non ho potuto scrivere i post con varie idee regalo ideali per i book addicted né i libri perfetti per tutti i lettori, ma non sono post cancellati, arriveranno più avanti sotto altre forme e non più come idee regalo natalizie. Tanto i regali si fanno tutto l'anno, dico bene?! Ma ora passiamo subito al contenuto di questo post che anche se arriva a inizio anno nuovo non potevo non scrivere; è uno dei post che più preferisco dato che si tirano le somme dell'anno che sta per concludersi e si inizia con i buoni propositi per l'anno che deve arrivare, così proprio come lo scorso anno (trovate il post qui) ecco la mia top 10 del 2017 e la mia breve lista di buoni propositi per il 2018. 
Nel corso del 2017 ho letto abbastanza anche se nettamente meno del 2016, verso settembre ho avuto sempre meno tempo per questa passione e anche il blog ne ha risentito, quindi posso affermare che tutti i libri migliori sono letture di inizio/metà anno. Mi sono anche resa conto che ben poche letture mi sono davvero rimaste impresse e non ho avuto difficoltà a selezionare i titoli migliori. 
Sul podio ci sono tre letture che mi hanno dato molto in modo del tutto differente:
1) Le notti bianche. Il libro migliore che mi sia capitato tra le mani lo scorso anno, in ogni pagina trovavo qualcosa da appuntarmi ed è una lettura che mi ha aperto molto di più alla letteratura russa che ora ho tutte le intenzioni di approfondire. 
2) Quando siete felici fateci caso di Kurt Vonnegut. Questa lettura la consiglio per molti motivi, ma soprattutto per i messaggi che Vonnegut cerca di dare in ogni suo discorso, parole di incoraggiamento per tutti i laureandi e i ragazzi che sono confusi riguardo il loro futuro. 
3) Persuasione di Jane Austen. Ad essere onesta non è il mio libro preferito della Austen ma è stata una delle letture migliori dell'anno e quindi non poteva che essere sul podio.

Dopo il podio è iniziata la vera difficoltà perché effettivamente avrei potuto benissimo fermarmi qui, quelli appena elencati sono i libri migliori letti, ma facendo una scrematura tra le altre letture ho trovato alcuni titoli che mi sono piaciuti più di altri, alcuni perché sono stati divertenti e leggeri, altri romantici e altri ancora mi hanno affascinata per l'ambientazione.

4) La rosa del califfo. L'attesa di questo capitolo conclusivo riguardo la duologia non mi ha delusa ed è stata una delle poche letture fantasy fatte durante l'anno. 
5) Insieme siamo perfetti di Penelope Douglas. Dopo mesi di attesa la Douglas ha saputo nuovamente conquistarmi come non mi succedeva dai primi volumi della serie Bully. Due protagonisti che mi hanno ricordato Tate e Jared e che per questo non potevo che apprezzare.
6) Bad Love di Jay Crownover. Questa lettura mi è piaciuta per la sua diversità, finalmente un protagonista che possiamo davvero definire un bad boy che non cambia, non subisce la tipica trasformazione in ragazzo perfetto. Questa originalità mi ha coinvolta e reputo questo libro uno dei migliori dell'autrice. 

Dopodiché ci sono altre letture molto carine che però ho deciso di non inserire nei migliori dell'anno perché analizzandoli più nel dettaglio non erano storie che concretamente sono state molto diverse da altre che ho già inserito negli scorsi anni nella top 10, quindi ho ristretto la cerchia a sole sei scelte. 
Ma che fine hanno fatto i buoni propositi del 2017? Ho raggiunto qualche obiettivo? 
Andare alla fiera del libro a Milano: primo obiettivo portato a termine! 
Riuscire ad accaparrarmi i biglietti per alcuni concerti del 2017: ce l'ho fatta, soprattutto per il concerto di Ed Sheeran tanto atteso e sold out (grazie, C!). 
Dedicarmi agli autori russi: purtroppo non quanto avrei voluto ma almeno ho iniziato!
Visitare alcune città nuove: questo punto è totalmente fallito, ho deciso di andare nuovamente in città che conoscevo. 
Incontrare molte letture interessanti, coinvolgenti e che mi ispirino: effettivamente non è stato un anno così interessante in fatto di letture se non qualche caso eccezionale. 

Quindi devo ammettere che i buoni propositi non sono andati così male, inoltre segretamente mi ero augurata di andare nuovamente a NY e ce l'ho fatta, sono tornata in quella meravigliosa città che mi fa sempre più innamorare della sua vita frenetica e dell'aria che si respira camminando tra quei grattacieli infiniti. Il 2017 è stato un anno di piccoli cambiamenti che messi insieme hanno portato tante novità nella mia vita, ho imparato tanto grazie a incidenti di percorso e ho capito quale strada voglio intraprendere in questo 2018, ma soprattutto quali obiettivi voglio impormi. Sono sempre contraria a chi dice che è tutto inutile porsi degli obiettivi, anche se alla fine si finisce per seguirne la metà è bello sapere di avere degli scopi, dei desideri, e a fine anno la soddisfazione di portarne a termine anche uno solo è tanta. Così ecco alcuni dei buoni propositi che voglio condividere con voi!
  • Mi sono anche resa conto che nel 2016 ci sono stati più libri che mi hanno colpita quindi uno dei buoni propositi per il 2018 è cercare più titoli che possano lasciarmi qualcosa, così ho iniziato a fare una nuova WL ed eliminare buona parte della vecchia che ormai conteneva troppi libri che non mi interessano più.
  • Voglio approfondire maggiormente la lingua coreana. Nell'ultimo periodo il tempo che ho potuto dedicare a questa nuova passione è stato poco, però quest'anno cercherò di ritagliarmi più tempo.
  • Portare a termine alcuni capitoli della mia vita aperti da fin troppo tempo.
  • Viaggiare. Quest'anno desidero visitare quattro nuove mete e sto già programmando i periodi, quindi tengo le dita incrociate riguardo eventuali incidenti di percorso. 
  • Portare nuovi contenuti sul blog ed essere più costante sia nella pubblicazione che nel girovagare nella blogosfera.
  • Appassionarmi a qualcosa di nuovo. Ogni anno deve subentrare qualche nuova ossessione altrimenti non sono felice, quindi attendo la prossima novità che mi porterà una ventata d'aria fresca e un nuovo vortice ossessivo. 
Questi posso dire con certezza essere i miei principali obiettivi del 2018, poi ovviamente ci sono i soliti piccoli desideri che coinvolgono la vita quotidiana e che ognuno di noi spera di seguire ogni giorno. Quindi, readers, vi auguro nuovamente un bellissimo 2018 ricco di emozioni e letture! Se avete scritto un post simile o volete condividere i vostri obiettivi e le vostre letture migliori del 2017 scrivetemi tutto nei commenti, non vedo l'ora di leggerli e poter nuovamente chiacchierare con voi!
Un abbraccio! 

16 commenti:

  1. Ciao Jess, buon 2018! Complimenti per i buoni propositi e in bocca al lupo, ti auguro di riuscire a portarli tutti a termine :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, tanti auguri anche a te! Ti ringrazio <3

      Elimina
  2. Ciao! :) non ne ho letto nessuno, ma i primi tre sono in lista *_*

    RispondiElimina
  3. Ciao Jess! Le mie feste sono andate bene, spero tanto anche le tue :-) Buon 2018...ti auguro di riuscire a realizzare tutti i tuoi progetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia, ancora tanti auguri anche a te e grazie mille <3

      Elimina
  4. Eliminare dalla WL i titoli che non interessano più è un buon proposito in effetti, io purtroppo ho smesso di segnarli un paio di anni fa quindi non è comunque aggiornata... forse è meglio così però xD anche viaggiare è una bellissima cosa, io lo faccio poco perché sono pigra, ma adoro vedere posti nuovi. Il mio post l'ho pubblicato ieri, se ti fa piacere di leggerlo lo trovi qui: http://ombre-angeliche.blogspot.ch/2018/01/buoni-propositi-per-il-2018.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a smettere si segnare libri, dovrei farlo anch'io così compro ciò che mi ispira al momento senza pensare agli arretrati xD Viaggiare è il sogno di una vita, farei solo questo per sempre ahah
      Corro a leggere il tuo post =D

      Elimina
  5. Ciao Jess! Spero che adesso vada tutto bene. Un grande in bocca al lupo per gli obiettivi del 2018, su cui sono sicura riverserai tutto l'impegno possibile per portarli a termine ;) Un bacione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa, grazie mille <3 Spero anch'io di portarne a termine qualcuno... magari tutti è sperare troppo ahah

      Elimina
  6. Ciao Jess, spero che adesso vada tutto bene :)
    Tra le tue migliori letture ho "La rosa del califfo" che devo ancora leggere e "Persuasione", forse è il caso di leggerlo, magari ci organizzo un GDL, da sola non mi convinco a farlo AHAHAH
    Ultimamente sento che i titoli in uscita non mi entusiasmano troppo, sono proprio rari quelli che "oddio, lo devo avere e leggere!", non so come mai, magari sono assuefatta da trame una la copia dell'altra, chissà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Je! Sì ora va molto meglio, grazie <3
      Ahahah un GDL sarebbe perfetto per smaltire qualche lettura che attende da anni!
      Purtroppo anch'io sto riscontrando questo fatto, nulla mi attira molto...

      Elimina
  7. Ciao Jess bentornata!
    E' sempre un piacere leggerti e spero che tornerai più attiva nella blogosfera perchè si sente la tua assenza.
    Ti auguro di portare a termine tutti i tuoi progetti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, ti ringrazio <3 Spero anch'io di tornare ai ritmi di mesi fa, mi manca scoprire tante news navigando nella blogosfera!

      Elimina
  8. Ciao Jess! :)
    Sono contenta che tu ti stia avvicinando alla letteratura russa, sono convinta che non ti deluderà!
    Buon 2018 anche a te, cara! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adele, ancora tanti auguri <3
      Per ora è una continua scoperta e ne sono davvero affascinata *-*

      Elimina